Pink Floyd “Springtime ’round N.Y.C.” Part. 1-2-3

Springtime ‘round N.Y.C. pt.1/2/3 – Europe , Gothic Tapes (senza numero di catalogo) – Part.1: Lato a) Astronomy Domine/Grantchester Meadows. Lato b) Green is the Colour/ Careful with that Axe, Eugene.  Part.2: Lato a) The Embryo.  Lato b) Set the controls for the heart of the Sun. Part.3  Lato a) Atom Heart Mother. Lato b) Cymbaline/ A Saucerful of Secrets (fade out)  Live at Capitol Theatre, Port Chester, N.Y.C. USA 22 aprile 1970.

Si tratta di un prodotto  di recente fattura, un classico dubplate in materiale trasparente, in una edizione molto limitata (30 copie!), ed ha la caratteristica di testimoniare un concerto dei Floyd sinora inedito su supporto “vinilico”, a testimoniare una ottima performance del gruppo….

Read More

Jethro Tull “Nothing is Easy”

Nothing is Easy – Trade Mark of Quality records TMOQ 71030. U.S.A. 1972. Lato A)Nothing is Easy, To cry you a song, Aqualung, Cross Eyed Mary; Lato B) Wind Up, Locomotive Breathe – Live in Concert in 1972 unknown venue –

Anche questa registrazione dovrebbe far parte del tour degli USA del 1972, non sono state fornite indicazioni di sorta all’epoca e non ho avuto modo di approfondire ora la ricerca. Questa registrazione è, anche rispetto ad altre… Read More

Jethro Tull “Flute Cake”

Flute Cake – Trade Mark of Quality records TMOQ 71044. U.S.A. 1972. Lato a)Nothing is Easy, My God, We used to know; Lato b) Wish you were there to help me, A song for Jeffrey, Sossity, you’re a woman – Live in Concert in 1972 at Anaheim Convention Center, Anaheim California USA –

I Jethro Tull sono stati tra I primi gruppi oggetto di “pirateria”, a testimonianza della loro immediata ed antica fama presso il grande pubblico, soprattutto negli USA, paese di origine del bootleg come lo intendiamo tutti noi collezionisti… Read More

Pink Floyd “Welcome to the Machine”

Welcome to the Machine – The Swingin’ Pig Records TSP 061. Europa 1990 Lato a) 1 Shine on you crazy diamond parts 1-5, Welcome to the Machine, Have a cigar; Lato B)Wish you were here, Shine on you crazy diamond parts 6-9 – Live in concert at Madison Square Garden, New York. 2 luglio 1977.

E’ abbastanza singolare ascoltare un live senza nessuna traccia dei brani presentati durante quel tour per la prima volta, questo è appunto uno di questi casi: ovviamente Read More

Elton John “All Across the Havens” , “Just Like Strange Rain”

All Across the HavensJust like Strange Rain  – U.S.A. Takrl 1946 e Takrl 1944  – Lato a) Funeral for a Friend/Love lies Bleeding, Candle in the Wind, Grimsby, Crocodile Rock; Lato b) Goodbye Yellow Brick Road, Grey Seal, Don’t let the sun goes down on me, Saturday night’s allright for fighting, Your Song; Lato c) Rocket Man, High-Flying Bird, Burn down the Mission, The bitch is back; Lato d) Daniel, Bennie and the jets, Lucy in the sky with diamonds, I saw her standing there, Honky cat. – Live at the Hammersmith Odeon in London, il 24 dicembre 1974. 

Ecco un concerto di Natale, sono passati un bel pò di anni, ma è il pensiero che conta….

Read More

Allan Holdsworth ” L.A. Country Club, April 1984″

L.A. Country Club April 1984 – Giappone , ETS 2552/53/54/55 – Lato a) Shallow Sea/ Tokyo Dream/ Road Games/ White Line. Lato b) Panic Stations/ Letters of Marque. Lato c) Devil Take the Hindmost/ Home/ Material Real/ Metal Fatigue. Lato d) The Things you See/ Was There?/ Where is One. Live in Los Angeles, USA al Country Club , nel mese di Maggio, non Aprile come indicato nell’inserto, data esatta sconosciuta, dell’anno 1985, non 1984.

Ho atteso che l’eco della triste notizia della scomparsa di questo grande musicista fosse del tutto spento, per dedicargli un ricordo: come per la maggior parte dei virtuosi di qualsiasi strumento, le performance dal vivo ne esaltavano sia le qualità tecniche che quelle emotive …. Read More

Led Zeppelin “LIVE”

dscf3753LIVE – , Giappone, nessuna matrice, Lato a) Over the Hills and far away/ Misty Mountain Hop/ Since I’ve been loving You/ Bron-Y-aur-Stomp. Lato b) Dancing Days/ Song remains the same/ The Rain Song/ Stand by Me – Osaka Giappone, 10 settembre 1972

I Led Zeppelin sono un gruppo che ha sempre dato il meglio di se nei concerti dal vivo e questa serata non poteva sfuggire a questa regola… Read More

Genesis “A Living Story”

dscf3756A Living Story – Big Thumb Records PG 1300 – U.S.A. 1978. Lato A) Squonk/ All in a Mouse’s night (seconda edizione) – In that Quiet Earth (prima edizione)/ Afterglow/ Eleventh Earl of Mar. Lato B) One for the Vine/ I know what I like (in your wardrobe) – Live Londra, Rainbow Theatre 2 gennaio 1977

Anche se ho già (s)parlato dei Genesis e di questo loro periodo nello specifico, l’occasione di festeggiare un quarantennale è troppo ghiotta, quindi…. Read More

Deep Purple “Purple Storm”

dscf3752Purple Storm – DP 023 Europa. Lato a) Hush/ Kentucky Woman/ Mandrake Root/ Help. Lato b) Wring That Neck/ River Deep Mountain High/Hey Joe – Inglewood, California, USA, 18 Ottobre 1968

Il post è stato corretto dagli errori contenuti, grazie alla benevola collaborazione degli amici Gianni Sernicola ed Alessandro Pomponi, veri cultori dei Deep Purple, ai quali non sono sfuggite le inesattezze che avevo commesso: chiedo perdono!!!!

….Quando i Deep Purple non erano ancora la perfetta macchina da guerra che tutti abbiamo amato con “Made in Japan”…. Read More

Emerson Lake and Palmer “Celestial Doggie: The Lobster Quadrille”

dscf3632Celestial Doggie: the Lobster Quadrille – Phonygraf Records ELP 1/4 U.S.A. 1975/6 .Lato a) Tarkus (Eruption, Stone of Years, Iconoclast, Mass, Manticore, Battlefield (including Epitaph), Aquatarkus). Lato b) The Endless Enigma pt.1/ Fugue/ The Endless Enigma pt.2/ The Sheriff/ Take a Pebble/ Lucky Man. Lato c) Take a Pebble (reprise)/ Pictures at an Exihibition (Promenade, The Hut of Baba Yaga, The Curse of Baba Yaga, The Great Gates of Kiev). Lato d) Hoedown/ Grand Finale Rondo. Live at Long Beach Arena, Long Beach California, USA, 28 luglio 1972.

Nella tristezza che segue la notizia della scomparsa di Greg Lake per malattia, personalmente penso sia appropriato ricordarne la figura artistica ripescando uno dei periodi migliori della sua carriera, nata con i King Crimson, dei quali è stato un dei fondatori e elemento indispensabile per la perfetta riuscita del primo album, ma sviluppatasi e legatasi nell’immaginario collettivo nel power trio con Keith Emerson e Carl Palmer negli ELP. La formula a tre elementi non era una novità assoluta, basti ricordare così al volo la Jimi Hendrix Experience con i vari Redding, Cox, Miles, Mitchell ad alternarsi nelle varie incarnazioni, piuttosto che i Cream con Eric Clapton, Ginger Baker e Jack Bruce, ma nell’ambito del genere progressive, fu senza meno una notevole anomalia. Evidentemente la storia ha dato loro ragione, regalandoci momenti ed emozioni indimenticabili…. Read More